Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Aziende eccellenti  
Skip Navigation Links
Tutte
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
QUANTA SYSTEM SpA - Solbiate Olona
Benessere alla velocità della luce!
Esattamente cinquant’anni fa, nel 1960, il fisico americano Thomas Maiman, utilizzando un cristallo di rubino sintetico, costruì il primo LASER.

Acronimo che sta per: Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, in parole povere un fascio di luce molto intensa, monocromatica (cioè tutta di una stessa lunghezza d’onda) e coerente (cioè i fotoni - o le onde - risultano tutti in fase nello stesso istante).

Due caratteristiche che differenziano la “luce” LASER da quella ordinaria (quella del sole o di una candela) e che permettono di concentrare in un punto una considerevole quantità di energia. Le applicazioni del Laser sono innumerevoli.

In partenza, soprattutto ai tempi della cosiddetta guerra fredda fra Usa e Urss e con la complicità di una copiosa produzione letteraria e cinematografica fantascientifica, il raggio Laser veniva identificato come una terribile arma di distruzione. Col passare degli anni e con l’evoluzione della ricerca scientifica la scoperta di Maiman si è affermata in ambito industriale, medico ed artistico.

“È proprio così. Tanto è vero che la nostra azienda, proprio grazie al raggio Laser, si può definire una sintesi fra scienza, medicina e arte!”. Paolo Salvadeo, giovane ingegnere elettronico nato a Vigevano quarant’anni fa, General Manager & CEO di Quanta System SpA di Solbiate Olona, 70 dipendenti e un fatturato di 20 milioni annui, sintetizza in poche parole la mission dell’azienda, precisando che “accanto alla nostra ragione sociale non a caso abbiamo voluto aggiungere: DNA Laser Technology. A rimarcare ulteriormente la vera essenza dell’impresa che progetta e realizza laser in campo medicale e artistico dal 1985”.

Crisi o non crisi, gli investimenti in ricerca di Quanta System hanno consentito al nucleo produttivo di Solbiate Olona di superare indenne il “terribile” 2009 e di guardare con fiducia al 2010.
“L’anno scorso rispetto al 2008 abbiamo avuto un incremento di fatturato - spiega Paolo Salvadeo - pari al 12% e quest’anno contiamo di fare ancora meglio”.

Su quali basi si fonda questa visione ottimistica del futuro che per la maggioranza delle aziende rimane estremamente problematico?
“Essenzialmente sul fatto che occupiamo con successo delle importanti nicchie di mercato, in particolare l’area medicale, che rappresenta il core business dell’azienda, e quella artistica”.

La famosa “sintesi” di cui parlava prima, nel concreto in cosa consiste?
“La nostra è una società le cui basi sono prettamente scientifiche, tanto è vero che circa il 35% dei nostri dipendenti sono laureati in ingegneria elettronica, nucleare e fisica. Le applicazioni del nostro lavoro, all’inizio, finivano essenzialmente nei settori spaziale, satellitare e della fisica nucleare, senza dimenticare il campo industriale. A partire dal 1997 siamo entrati nell’area medicale. Prima occupandoci dell’estetica e poi della chirurgia.
Il momento di svolta possiamo collocarlo nel 2008, allorché abbiamo progettato e realizzato delle apparecchiature Laser di notevole potenza per la rimozione selettiva dei calcoli renali e per il trattamento delle patologie connesse all’ingrossamento benigno della prostata. Abbiamo investito milioni di euro in ricerca e abbiamo raggiunto delle punte di vera e propria eccellenza tecnologica, al punto che fra noi e l’University College London Hospital, fra i primi 4 ospedali al mondo per la cura della prostata, è stato stipulato un accordo internazionale in base al quale i medici di tutto il mondo possono accedere a dei corsi di formazione per affinare e migliorare le proprie capacità professionali mediante le nostre tecnologie”.

Abbiamo parlato dell’area medica. E quella artistica?
“Premesso che il filo conduttore della nostra attività è e sarà sempre la forte spinta all’innovazione e all’internazionalizzazione delle idee e dei progetti italiani nel mondo, è diventata per noi una strada quasi... obbligata, visto lo straordinario patrimonio monumentale e artistico del nostro bellissimo Paese, occuparci d’arte.
La stessa cura che mettiamo per realizzare tecnologie innovative mediante le quali curare le persone, la utilizziamo per preservare i patrimoni dell’umanità. Abbiamo progettato dei Laser assolutamente unici al mondo per il restauro delle opere d’arte conservate nei Musei Vaticani, in particolare ci siamo impegnati nel restauro della Cappella Paolina, la cappella personale del Papa. Abbiamo contribuito al restauro e alla pulizia del David di Donatello, del Duomo di Milano, della Torre di Pisa, della Basilica di Santa Croce a Firenze, solo per citare una piccola parte dei nostri interventi in Italia.
All’estero ci siamo occupati della Porta di Brandeburgo a Berlino, della Cattedrale di Santo Stefano a Vienna, del Municipio di Rotterdam e di Amsterdam, delle Torri di Chicago, della Biblioteca pubblica di New York, della Città proibita a Pechino e delle pergamene egizie conservate ad Alessandria d’Egitto”.

Tutte queste attività vengono “pensate” a Solbiate Olona?
“Certo. Abbiamo cercato di coniugare la voglia d’impresa tipica di questa zona con le tecniche manageriali più innovative. Io stesso ho maturato un’esperienza professionale importante all’interno di imprese multinazionali e nel 2000 ho conseguito un Master in Business Administration alla Bocconi di Milano, nel 2002 ho cominciato la mia attività qui in Quanta System.
L’azienda fa parte del gruppo EL.EN di Calenzano, quotato in borsa, e opera con una serie di controllate, tra le quali l’americana Cynosure, quotata al Nasdaq di New York e leader mondiale per i Laser medicali.
I nostri laboratori di ricerca si occupano di fisica, elettronica quantistica e ottica quantistica. Sono 25 i ricercatori impegnati in Quanta System. L’età media dei nostri dipendenti è di 35 anni e quasi ogni anno gli occupati aumentano di circa il 7%.
Facendo gli scongiuri del caso, contiamo di arrivare fra 2/3 anni a 100 dipendenti. La nostra voglia di esplorare terreni nuovi è costante e ci permette di soddisfare le più svariate richieste provenienti dal mercato”.

Ossia?
“Gli esempi possono essere numerosi. Ne cito solo alcuni fra i più curiosi. La nostra tecnologia laser trova applicazioni anche nel settore alimentare, più esattamente nella marcatura delle forme di parmigiano-reggiano e di grana padano. È stata utilizzata per la pulizia delle eliche dello storico U-Boot 42, il sottomarino che riuscì ad impossessarsi del codice Enigma utilizzato dai sommergibilisti della marina nazista. I Laser di Quanta System si occupano anche della salute del pianeta: in Antartide da 18 anni contribuiamo al monitoraggio del buco dell’ozono.
I gioielli Swarovski sono marcati attraverso i nostri raggi Laser. Sempre nel settore della gioielleria, abbiamo realizzato il Laser verde per il taglio dei diamanti. Nel campo dell’automotive, i nostri sistemi Laser vengono impiegati per lo sviluppo di iniettori attraverso cui incrementare l’efficienza dei motori diesel. Siamo attivamente presenti nel settore beauty e in quello della pubblicità innovativa dove sempre più spesso vengono utilizzati i fasci Laser per ottenere effetti speciali”.

Le frontiere del futuro?
“Stiamo studiando nuove applicazioni per la cura dei tumori, mediante la terapia fotodinamica mirata. In pratica, si tratta di bombardare le cellule tumorali con radiazioni a lunghezze d’onda particolari così da dissolverle e da preservare i tessuti sani”.

Insomma, di tutto e di più.
Alla velocità della luce... Laser, ovviamente!
 
l’Inform@zione n. 24 del 18 giugno 2010



 
Luciano Landoni
pubblicato il: 25/07/2014

Quaker - Tradate
TRADATE – Il core business dell’azienda in gergo tecnico è costituito dalla produzione e commercializzazione di fluidi lubrorefrigeranti e lubrificanti. In altre parole: “Qualsiasi manufatto in metallo per essere lavorato ha bisogno di essere oleato e lubrificato. Noi, con i nostri prodotti, rendiamo possibile la lavorazione dei metalli”. Claudio Caldana, il manager responsabile dell’area vendite in Italia, Est europeo e Africa della Quaker Chemical Srl di Tradate apprezza molto (e pratica) la chiarezza e la sintesi.
QUALIDATA TELECOMUNICAZIONI Srl - Uboldo
“Tra il dire e il fare, bisogna sempre scegliere il fare!”. Semplice, sintetico, diretto: il programma di lavoro di Massimo Borrelli, direttore generale di Qualidata Telecomunicazioni Srl, non potrebbe essere più chiaro…
QUANTA SYSTEM SPA - Samarate
SAMARATE – In California c’è la Silicon Valley e in provincia di Varese, precisamente in quel di Samarate, c’è la… terra del laser. Il merito è tutto del team Quanta System. Azienda leader a livello mondiale nella progettazione e realizzazione di impianti laser ad uso industriale, medicale e artistico. L’inaugurazione della nuova modernissima sede di Samarate (7.000 metri quadrati di superficie produttiva high tech, con laboratori di ricerca avveniristici e tre magazzini verticali integralmente robotizzati e ultrarapidi) è stata l’occasione giusta per riaffermare i primati di un esempio fra i più efficaci dell’eccellenza tecnologica “made in Italy”.
QUASAR DENTAL EQUIPMENT – Fagnano Olona
FAGNANO OLONA – Mamma, imprenditrice, scrittrice: Laura Orsolini, 39 anni, è abituata a fare tante cose e a farle tutte bene. “Il ‘segreto’ si chiama entusiasmo. E’ il motore – dice dagli uffici direzionali della Condor’s Rubber di Fagnano Olona, l’azienda fondata nel 1980 dal padre Fulvio – che spinge una persona a fare ciò che vuole”.
 



Mastini biancorossi sconfitti nel big-match
BUSTO ARSIZIO - La Busto Pallanuoto Renault Paglini cede il passo allo Sport Time Osio. Dopo cinq...
Uyba impresa sfiorata: la capolista Conegliano passa al tie-break
BUSTO ARSIZIO - Una coriacea Unet Yamamay lotta fino al tie break contro la capolista Conegliano ...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora