Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Aziende eccellenti  
Skip Navigation Links
Tutte
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Tecnimed srl - Vedano Olona
Dimmi che temperatura hai e ti dirò chi sei!
Dalla produzione conto terzi di apparecchiature elettriche ed elettroniche all’invenzione e realizzazione del termometro più innovativo del mondo. Capace di misurare la temperatura corporea (e quella di qualunque altra cosa) senza alcun contatto fisico ma semplicemente rilevando le radiazioni infrarosse emesse, elaborandole elettronicamente, e proiettando sulla superficie desiderata (la fronte di un bambino piuttosto che la parete di una camera oppure una bottiglia di champagne o ancora un biberon di latte) la temperatura esatta espressa in gradi centigradi.
 
“Si tratta del nostro termometro di ultima generazione, unico al mondo, che si chiama Visiofocus. Il funzionamento è molto semplice: emette un fascio di luce, assolutamente innocua, e alla giusta distanza, cioè quando la cifra proiettata sulla determinata superficie si trova esattamente compresa fra i due archi di luce, la temperatura indicata è quella effettiva. La precisione è assoluta e la lettura è semplice e immediata. Nessun fastidio e, soprattutto, nessuna invasività. Prendiamo il caso di un bambino piccolo, tranquillamente addormentato nella sua culla: la mamma non deve far altro che attivare Visiofocus, collocarlo alla giusta distanza rispetto alla fronte del piccolo e leggere la temperatura corporea del figlio”.

Semplice, efficace, geniale. Francesco Bellifemine, 59 anni, presidente della Tecnimed Srl di Vedano Olona, diplomato alle scuole professionali, si esprime con discrezione e pacatezza e rifiuta la qualifica di “inventore”, preferisce quella di “imprenditore curioso alla costante ricerca di soluzioni nuove”. Una “ricerca” che dal 1976 a oggi ha fatto diventare Tecnimed l’azienda leader mondiale nella progettazione e produzione di apparecchiature elettroniche ed elettromedicali, con un’attenzione particolare rivolta alla tutela della salute: dalla misurazione della temperatura corporea all’innovativo trattamento contro le fastidiosissime punture delle zanzare (mediante la piezoelettricità, vale a dire la generazione di micro scariche elettriche attraverso processi di compressione e dilatazione meccanica di cristalli di quarzo).

“La temperatura corporea non serve soltanto a stabilire se ci sia o meno febbre, rappresenta un indicatore utile - spiega - per individuare infiammazioni o problemi circolatori. Per non parlare delle ustioni, oppure della possibilità di diagnosticare un diabete latente. Nel caso, infatti, che la temperatura dei piedi fosse differente da un’estremità all’altra questa disparità potrebbe essere rivelatrice del diabete. Il nostro termometro è uno strumento polivalente”.
Tutti i prodotti dell’azienda di Vedano Olona - una ventina di persone occupate, un fatturato che sfiora 1,5 milioni di Euro di cui il 90% finisce sui mercati esteri, Cina compresa - sono tutelati da brevetti internazionali.

“È stata una ‘battaglia’ lunga e difficile - racconta Francesco Bellifemine - che ci ha fatto confrontare con multinazionali nei confronti delle quali, come credo sia facile immaginare, i rapporti non sono mai facili. Qualche volta, però, Davide riesce effettivamente a prevalere su... Golia. Le nostre ‘armi’ sono sempre state e sono tuttora impegno, passione, ricerca, ricerca costante di soluzioni sempre nuove”. Ai tempi della Sars (una forma atipica di polmonite apparsa per la prima volta nel novembre 2002 nella provincia del Guangdong in Cina) Tecnimed ha avuto un’esposizione mediatica mondiale: “Tutti volevano conoscerci e tutti volevano il nostro termometro infrarosso: Thermofocus, tuttora in produzione, in grado di misurare la temperatura corporea a distanza, senza alcun contatto.

Ricordo - precisa Bellifemine - che in occasione della più importante fiera mondiale di prodotti medicali, a Düsseldorf, venimmo letteralmente sommersi dalle richieste. Stessa cosa capitò nel corso di un’altra fiera in Corea. Producevamo 2-3.000 esemplari al mese. La domanda era nettamente superiore alla nostra capacità produttiva. Fummo in grado di soddisfare solo il 10% delle richieste. C’è da tener presente che ancora oggi Thermofocus è un termometro avanti almeno 13 anni rispetto alla concorrenza, mentre per noi rappresenta un prodotto ormai ‘vecchio’. Tanto è vero che abbiamo messo in produzione Visiofocus”.

I vostri prodotti sono... italiani?
“Al 100%! In ogni loro componente. La nostra produzione è praticamente a chilometro zero, con Vedano Olona al centro dell’intero ciclo produttivo! È sempre stato così e continuerà ad esserlo.
Proiezione verso il mercato mondiale, in particolare quello asiatico, e produzione assolutamente locale. Certo, anche noi siamo stati colpiti dalla Grande Crisi: le vendite sono calate sia in Italia che all’estero. Pensi che solo qualche anno fa siamo arrivati a fatturare circa 5 milioni di Euro. Nonostante tutto - sottolinea il presidente di Tecnimed - cerchiamo di mantenere i nostri investimenti in ricerca sull’8-9% del fatturato annuale. Il problema è che bisogna assolutamente rivitalizzare l’economia e il lavoro. Finora sono stati messi in atto solo dei palliativi poco efficaci”.

Cosa si dovrebbe fare?
“Faccio una proposta a cui sto pensando da un po’: le banche, ma non solo le banche, dovrebbero finanziare le ristrutturazioni degli edifici secondo i più moderni parametri di risparmio energetico. Il risparmio che ne deriverebbe dal punto di vista dei minori esborsi per il riscaldamento degli ambienti domestici verrebbe in parte utilizzato per ripagare i finanziamenti ottenuti e in parte finirebbe nelle casse statali. Si importerebbero meno petrolio e meno gas, con conseguente netto miglioramento della bilancia commerciale, l’inquinamento diminuirebbe e di conseguenza le spese sanitarie per le malattie polmonari calerebbero, l’Italia rispetterebbe il protocollo di Kyoto e, soprattutto, si darebbe vita ad un ciclo positivo per l’intero sistema economico, con conseguente produzione di nuovi posti di lavoro”.

Quale sarà il futuro di Tecnimed?
“Fra la fine di quest’anno e l’inizio del 2014 lanceremo un nuovo prodotto: sarà un particolare sensore in grado di prevenire e risolvere il problema dell’abbandono inconsapevole dei bambini nelle auto. Di recente si è verificata l’ennesima tragedia in questo senso. Negli Stati Uniti sono almeno 500 i bambini che ogni anno perdono la vita per queste tragiche dimenticanze”.
 
l’Inform@zione n. 8 del 26 luglio 2013

 

pubblicato il: 19/07/2014

TACCHI GIACOMO E FIGLI SPA - Castano Primo
Giacomo Tacchi, 65 anni, presidente della Tacchi Giacomo & Figli Spa di Castano Primo, azienda leader a livello internazionale nella progettazione e costruzione di torni orizzontali di grandi dimensioni e di foratrici per fori profondi, snocciola numeri da primato, soprattutto nel tempo della Grande Crisi...
TACCHIFICIO VILLA CORTESE Srl - Villa Cortese
“Ti ca ta tàcat i tacch, tàcum i tacch…”. Traduzione dal dialetto milanese della celebre filastrocca: “Tu che attacchi i tacchi attaccami i tacchI...”.
TECHNOSPRINGS Srl - Besnate
L’ultima indagine congiunturale della Federlombarda, relativa al quarto trimestre 2004, ha individuato una leggera crescita della produzione (+0,6%) del sistema industriale lombardo rispetto allo stesso periodo del 2003.
TESSILIDEA SpA - Busto Arsizio
La crisi del settore tessile-abbigliamento-moda data da ormai diversi anni. Dall’inizio del 2005, poi, con la cessazione degli accordi Multifibre, le importazioni dalla Cina sono diventate libere e i problemi per le aziende del comparto sono aumentati.
THOR SPECIALITIES Srl - Casale Litta
Investire qualche decina di milioni di Euro per realizzare la nuova sede (la cui struttura, per eleganza e funzionalità, è già finita sulle principali riviste di architettura di mezzo mondo) è già di per sé il segno più evidente di una assoluta fiducia nel futuro.
TINTORIA VIOLA Srl - Castellanza
Un fisico minuto e scattante, due occhi vivacissimi: Raffaella Viola, poco più che trentenne, è un vero e proprio concentrato di energia, con l’aggiunta di un entusiasmo contagioso.
TMR Cederna Fodere - Samarate
La provincia di Varese continua ad essere una delle aree più industrializzate della Lombardia che, come è noto, è a sua volta la regione maggiormente industrializzata d’Italia. In particolare, il settore tessile ha rappresentato e rappresenta...
 



Mastini biancorossi sconfitti nel big-match
BUSTO ARSIZIO - La Busto Pallanuoto Renault Paglini cede il passo allo Sport Time Osio. Dopo cinq...
Uyba impresa sfiorata: la capolista Conegliano passa al tie-break
BUSTO ARSIZIO - Una coriacea Unet Yamamay lotta fino al tie break contro la capolista Conegliano ...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora