TALISMAN
Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e SocietÓ
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Busto Arsizio
<HR>
S'INTERROMPE LA STRISCIA RECORD DEI BUSTOCCHI
Darfo-Pro Patria: 1-0. I tigrotti si fermano in Valcamonica

DARFO BOARIO - La Pro Patria interrompe in Valcamonica - invasa di tifosi biancoblù - la propria striscia record di otto vittorie consecutive: i rimaneggiati tigrotti (senza Ferraro, Bortoluz, Cappai, Mauri, Disabato) vengono sconfitti di misura (1-0) dal Darfo Boario nell’ultima gara del girone d’andata, chiudendo così il 2016 con una sconfitta.

Nel primo tempo, con i bustocchi troppo leziosi, poco incisivi e senza peso in attacco, i camuni di Del Prato sbloccano il risultato al 25’ con Panatti, la cui conclusione dalla distanza - non certo irresistibile – rimbalza davanti al portiere Monzani, ingannandolo.

Nella ripresa, dopo un brivido iniziale per il palo di Adami controbilanciato un istante più tardi dalla traversa scheggiata su punizione da Santana, i biancoblù dello squalificato Bonazzi (in panchina Andrea Scandroglio) alzano decisamente i ritmi e la pressione con l'ingresso di Barzaghi e l'avanzamento di Zaro, ma ormai è troppo tardi. Garbini e Pedone non sono fortunati nelle conclusioni del possibile pareggio, ma i neroverdi di casa non rubano nulla e nel finale si divorano pure il bis. 

In classifica vincono tutte le principali rivali d'alta quota: la Pro Patria scivola così al quinto posto, a nove punti dalla vetta (occupata dal Monza), ma a quattro lunghezze dal secondo posto. 

 

Uno dei vani assalti finali dei tigrotti

 
PRIMO TEMPO
In una Darfo Boario baciata da un gradevole sole, con le biglietterie dello stadio aperte solo alle ore 14 (questa è la serie D) fra le proteste dei tanti tifosi bustocchi giunti in Valcamonica, la Pro Patria - in campo con la tradizionale e gloriosa casacca biancoblù - deve rinunciare, oltre allo squalificato Ferraro, anche agli infortunati Bortoluz, Cappai, Mauri, Disabato e Barzaghi. In panchina, complice la squalifica di mister Bonazzi e del vice Bertoncelli, siede il tecnico della Juniores Andrea Scandroglio, accanto al diesse Turotti. In tribuna presente la dirigenza tigrotta al gran completo, con in prima linea la presidentessa Patriza Testa.
00' - I tigrotti danno il calcio d'inizio al match, proprio mentre gli ultras biancoblù fanno il loro ingresso allo stadio.
03' - Dopo una bella palla rubata da Santana, ma non finalizzata da Pedone, Spampatti, già pericoloso in precedenza con un tiro cross, effettua la prima conclusione in porta: Monzani blocca.
10' - Mentre il Darfo guadagna due corner in rapida sequenza, dagli altri campi Monza e Pergolettese si portano già in vantaggio, rispondendo così alla vittoria della Virtus Bergamo nell'anticipo di sabato.
15' - Bella iniziativa sull'asse sinistro fra Colombo e Pedone, ma la difesa neroverde allontana l'insidia.
20' - Pro pericolosa: sull'ottimo spunto di Colombo, Santana non trova il passo giusto per la conclusione da ottima posizione.
24' - Il peso specifico di Casiraghi nulla può contri la stazza e la fisicità di Bakayoko
25' - GOL DARFO - Dalla distanza Panatti lascia partire una puntina che rimbalza davanti a Monzani, ingannando il portiere tigrotto (non impeccabile): Darfo-Pro Patria 1-0.
27' - La Pro si riversa in avanti alla ricerca del pari, ma in contropiede Spampatti di testa costringe Monzani ad una parata non semplice.
33' - Mentre Monzani ed Angioletti si scontrano involontariamente, il Darfo deve spendere il primo cambio per l'infortunio di Filippi.
41' - Sul corner di Santana, Angioletti svetta bene di testa sul primo palo, ma la palla termina di poco sopra la traversa.
44' - Mentre il Dro pareggia a Monza, ma i brianzoli torneranno in vantaggio subito dopo, Garbini ferma un pericolosissima ripartenza camuna nata da una palla persa da Zaro.
46' - Dopo un minuto di recupero, segnalato alla vecchia maniera (senza la lavagna luminosa), l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi: all'intervallo decide una rete di Panatti, ma la Pro Patria - lenta, macchinosa e poco cattiva sotto porta - deve decisamente cambiare passo. 
 
SECONDO TEMPO
Alla rientro dagli spogliatoi, Del Prato e Scandroglio ripartono dagli stessi giocatori che hanno chiuso il primo tempo. In panchina però iniziano i primi movimenti
00' - Ripartiti 
06' - Sul cross di Galelli, Ademi colpisce di testa: la palla sbatte sul palo interno, a Monzani battuto, e rimbalza in campo: Angioletti spazza.
07' - Sul capovolgimento di fronte, Santana ci prova direttamente su punizione: la palla scheggia la traversa.
11' - La Pro prova a cambiare qualcosa: dentro Gherardi per Santic.
13' - Il tiro di Casiraghi viene ribattuto.
14' - Anche Colombo finisce sul tabellino dei cattivi per un fallo di mano; e sull'azione successiva Turotti viene allontanto dal campo per proteste
16' - Zaro si oppone col corpo al tiro di Galelli, ma la Pro sta concedendo troppo.
19' - Mentre Bertoncelli si intravede sul muretto di cinta dello stadio (l'espulsione di Turotti ha evidentemente interrotto i contatti), nei pressi del pullman tigrotto (dove presumibilmente non c'è solo l'autista), la Pro effettua il secondo cambio: dentro Barzaghi per Piras. 
25' - Brividi ancora per la Pro: il Darfo non concretizza un'altra occasione per chiudere la partita.
29' - Occasionissima per la Pro. Sugli sviluppi di un batti e ribatti in area neroverde, Garbini ha sui piedi la palla per il pari: la coordinazione è buona, ma la sfera finisce sopra la traversa.
30' - La Pro insiste. Barzaghi mette al centro un'ottima palla, su cui Pedone colpisce bene: un difensore neroverde respinge la conclusione davanti alla porta.
33' - Terzo cambio per i tigrotti: dentro Tondini (Zaro si sposta in avanti)
35' - La Pro è sempre più pericolosa: l'ingresso di Barzaghi si sta facendo sentire.
40' - Casiraghi ci prova in rovesciata: tiro debole.
45' - Saranno cinque i minuti di speranza per la Pro.
50' - Dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale: dopo otto vittorie consecutivce, la Pro Patria interrompe in Valcamonica la propia striscia record, venendo battuta di misura dal Darfo che nel finale sfiora anche il 2-0 con Guarnieri e Filippi. 
 
Santana e compagni salutano a fine match i tifosi biancoblù giunti in Valcamonica
 
IL TABELLINO
Darfo Boario-Pro Patria: 1-0 (1-0)
Marcatore: Panatti (D) al 25'pt
DARFO BOARIO: Tognazzi, Filippi (dal 33'pt Pedersoli), Mingardi, Panatti, Guernieri P., Bakayoko, Muchetti, Forlani, Ademi, Galelli (dal 37' M. Guarnieri), Spampatti (dal 32'st Nibali). A disposizione: Poetini, Zanardini, Ghidini, Berardellli, Serlini, Moschni. Allenatore: Ivan Del Prato.
PRO PATRIA: Monzani, Angioletti, Piras (dal 19'st Barzaghi), Colombo, Zaro, Garbini, Santana, Pedone, Casiraghi, Santic (dall'11 Gherardi), Arrigoni (dal 31'st Tondini). A disposizione: Gionta, Scuderi, De Vincenzi, Andreasson, Disabato, Becerri. Allenatore: Andrea Scandroglio.
ARBITRO: Simone di Bologna (Zanin, Penasso). 
NOTE - Giornata fredda, ma soleggiata. Terreno gibboso. Spettatori: 700 (con larga rappresentanza bustocca). Ammoniti: Pedone, Ademi, Colombo. Calci d'angolo: 5-5. Minuti di recupero: pt 1', st 5'.
 
Darfo-Pro Patria all'ingresso in campo
 
RISULTATI
Domenica 18 dicembre
Darfo Boario-Pro Patria: 1-0, Caravaggio-Fanfulla: 2-1, Ciliverghe Mazzano-Pontisola: 2-1, Ciserano-Grumellese: 0-3, Dro-Monza: 1-4, Olginatese-Scanzorosciate: 3-0, Pergolettese-Lecco: 3-1, Seregno-Virtus Bolzano: 4-2, Virtus Bergamo-Levico Terme: 2-0.
 
CLASSIFICA
Monza punti 44; Pergolettese 39; Virtus Bergamo e Ciliverghe-Mazzano 37; Pro Patria 35; Caravaggio e Seregno 26: Pontisola 25; Dro, Ciserano, Grumellese e Darfo Boario 21; Olginatese 18; Virtus Bolzano 15; Scanzorosciate 14; Fanfulla 12; Lecco, Levico Terme 11.
 
PROSSIMO TURNO
In concomitanza con le festività natalizia e di fine anno, il campionato di serie D si fermerà fino all’8 gennaio 2017, quando il torneo riprenderà con la disputa della prima giornata del girone di ritorno, con i tigrotti impegnati fra le mura amiche del “Carlo Speroni” contro la Virtus Bergamo.

Mattia Brazzelli Lualdi
pubblicato il: 18/12/2016



Mastini biancorossi sconfitti nel big-match
BUSTO ARSIZIO - La Busto Pallanuoto Renault Paglini cede il passo allo Sport Time Osio. Dopo cinq...
Uyba impresa sfiorata: la capolista Conegliano passa al tie-break
BUSTO ARSIZIO - Una coriacea Unet Yamamay lotta fino al tie break contro la capolista Conegliano ...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" Ŕ un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora