MEGANE 2016
Skip Navigation Links
Prima Pagina
Busto Arsizio
Valle Olona
Circondario
Lettere in Redazione
Skip Navigation Links
Cronaca
Politica e Società
Avvenimenti e Cultura
Imprese e lavoroExpand Imprese e lavoro
Sport
Skip Navigation Links
GMC News
Premio LetterarioExpand Premio Letterario
Skip Navigation Links
Commenta l'articolo
Archivio
Stampa
Cerca su l'Inform@zione:  
Busto Arsizio
<HR>
SI INTERROMPE LA STRISCIA DI VITTORIE, PERDE ANCHE IL CLUB ITALIA
Uyba, serata storta: Firenze passeggia al PalaYamamay
BUSTO ARSIZIO - Si ferma a sei la striscia di vittorie consecutive della Unet Yamamay che gioca (o meglio non gioca) una partita non all'altezza delle ultime uscite. Il Bisonte Firenze espugna il PalaYamamay per 0-3 (19-25, 22-25, 11-25), giocando una partita sopra le righe in difesa (83%) ed in attacco, con una Enricht in versione top-player e una Calloni che quando vede la maglia biancorossa sfodera prestazioni importanti.
Davanti a Barcellini, alla ricerca di un contratto (la giocatrice si sta allenando con la squadra di Mencarelli),  le farfalle, già orfane di Simpson, Vasilantonaki e Spirito, giocano anche con Diouf non al 100% per i noti problemi alla schiena, ma questo non basta a giustificare un atteggiamento remissivo di fronte ad una formazione che si sapeva essere insidiosa.
La testa, una volta di più, si dimostra fondamentale nella pallavolo, almeno al pari dei valori tecnici che sulla carta vedevano le farfalle favorite. Tra le farfalle solo Diouf, nonostante tutto, va in doppia cifra (13), mentre sono mancati i fodamentali di muro e servizio.
Nel pomeriggio in viale Gabardi, Pisani e compagne solo sul finale del secondo set provano a lottare, mentre per tutto il resto della partita Firenze non fatica a tenere a bada le biancorosse che escono dal teraflex tra i fischi - per certi aspetti ingenerosi - di alcune parti del pubblico.
Per fortuna tra sette giorni si torna subito in campo, in una delle trasferte più lunghe e complicate dell'anno. Domenica alle 15 Pisani e compagne saranno di scena a Conegliano.
 
Diouf, top scorer delle farfalle (Foto Giovanni Garavaglia)
 
LE VOCI DEL POST PARTITA
“Questa non è una sconfitta facile da digerire. - l'esordio tranchant di Capitan Pisani in conferenza stampa - Oggi abbiamo battuta male e subito in ricezione ma dobbiamo rimboccarci le maniche perché c'è Conegliano che ci aspetta. Questa partita non deve cambiare però il giudizio su questa squadra. Oggi Firenze ha meritato questo 0-3 ma noi forse in alcune fasi abbiamo un po' mollato”.
Troppo brutto per essere vero!” - anche Mencarelli non va leggero - Non voglio togliere meriti a Firenze che ha disputato una partita notevole ma c'è un concorso tra le nostre colpe e i loro meriti. Oggi a tratti non ci abbiamo creduto, mentre loro stavano facendo la partita della vita. Ma state tranquilli, non ci siamo dimenticati di come si gioca a pallavolo. Dobbiamo comunque fare mea culpa e continuare a lavorare senza dimenticarci dei nostri punti di forza. Come abbiamo reagito ai primi set di Bergamo e Scandicci, reagiremo anche a questa partita, non è detto che queste sconfitte non possano farci bene.
 
LA PARTITA
Coach Mencarelli si fida della schiena di Valentina Diouf e completa la diagonale titolare con Signorile, schierando poi Martinez e Fiorin in banda, Stufi e Pisani al centro con Witkowska libero. Risponde Bracci con Bechis-Sorokaite, Enright-Bayramova, Calloni-Melandri, Parrocchiale. Farfalle in maglia biancorossa, toscane in bianco. Buona la cornice di pubblico tra cui spiccano le presenze del sindaco Antonelli, del suo vice Ferrario e di Cristina Barcellini, schiacciatrice ex di Conegliano, che in questi giorni si sta allenando con le farfalle.
 
PRIMO SET (19-25)
Pronti via, Firenze prende subito un break (0-2). Le Toscane si involano fino al 3-7, ma le farfalle si ricompattano e tornano a contatto con il mani e fuori di Martinez (6-7). Nel giro di pochi scambi tocca poi a Fiorin a pareggiare (9-9). Il primo vantaggio biancorosso è ad opera di Diouf (11-10). Le toscane però non ci stanno e guidate da Sorokaite riallungano fino al 12-15 che induce Mencarelli a chiamare un time-out. Sul 16-20 Bracci cambia palleggiatrice: esce per un colpo alla spalla Bechis, al suo posto Bonciani. Calloni e socie non si scompongono e sul punteggio di 18-23 Mencarelli chiama ancora time-out ma Firenze fa comunque suo il parziale per 19-25.
 
SECONDO SET (22-25)
Bracci recupera Bechis e le toscane partono ancora forte (0-3). Sul 3-8 Mencarelli prova ad aggiustare la diagonale con Cialfi e Sartori al posto di Diouf e Signorile. La solfa però non cambia e sul 4-10 l'allenatore umbro prova a fermare il gioco. Sul 8-13 Mencarelli ripropone la diagonale titolare. Il coach biancorosso prova anche a cambiare Martinez con Negretti per il giro in seconda linea, ma sul 9-17 deve ancora chiamare time-out. Firenze cala d'intensità e Busto ne approfitta per abbozzare una rimonta, sul 13-18 Bracci chiama time-out. La sua mossa gli dice perche le sue scappano ancora fino a 16-23, il muro di Pisani, però, vale il 19-23 e Bracci riferma il gioco. Diouf accorcia ancora fino al 22-24, ma Bayramova mette in naftalina il set (22-25).
 
TERZO SET (19-25)
Mencarelli schiera Berti al posto di Pisani. Anche nel terzo set le toscane scattano sullo 0-2. C'è un po' di confusione nella metà campo biancorossa e Firenze ne approfitta: Mencarelli sul punteggio di 1-8 ferma il gioco. Sul successivo 2-9 cambio di diagonale per la Uyba con Cialfi e Sartori per Diouf e Signorile, ma sul 2-11 Mencarelli esaurisce i time-out. La musica non cambia al PalaYamamay Firenze raggiunge addirittura un vantaggio di 12 punti (8-20). Rapidamente il match scivola via (11-25).
 
TABELLINO
Unet Yamamay Busto Arsizio-Il Bisonte Firenze: 0-3
(19-25, 22-25, 11-25)
Unet Yamamay Busto Arsizio: Stufi 3, Signorile, Cialfi, Spirito ne, Fiorin 8, Witkowska (L), Martinez 9, Sartori 2, Diouf 13, Moneta ne, Berti, Pisani 4. Battute: vincenti 0, errate 8. Muri: 3 (Pisani 2).
All. Mencarelli, 2° Musso.
Il Bisonte Firenze: Sorokaite 14, Brussa ne, Bechis 1, Bayramova 14, Norgini (L), Enright 12, Bonciani, Melandri 10, Parrocchiale (L), Repice ne, Pietrelli ne, Calloni 4. Battute: vincenti 1. errate 3. Muri: 6.
All. Bracci, 2° Cervellin.
Arbitri: Giardini e Piperata.
Durata set: 28', 31', 22'. Totale 81'. 
Spettatori: 3029.
 
 
IL CLUB ITALIA RIMONTATO A BERGAMO
Non basta una Egonu in versione Egonu (35 punti per lei) per regalare la prima vittoria al Club Italia. Eppure le azzurrine, fanalino di coda, hanno rischiato il colpaccio a Bergamo, in casa della prima della classe. Il risultato alla fine dice bene alle orobiche: 3-2 (25-27, 15-25, 25-15, 31-29, 15-12). La squadra di Lucchi nel prossimo turno ospiterà Montichiari (giovedì alle 15 a Cagliari).
 
RISULTATI
Uyba-Firenze 0-3, Montichiari-Conegliano 1-3, Modena-Casalmaggiore 2-3, Monza-Novara 1-3, Scandicci-Bolzano 3-2, Bergamo-Club Italia 3-2.
 
CLASSIFICA
Bergamo 20; Casalmaggiore 19; Scandicci, Conegliano 17; Busto Arsizio 16; Novara 14; Firenze 11; Modena 10; Bolzano 8; Monza 6; Montichiari, Club Italia 3.
 
PROSSIMO TURNO
Domenica 11 novembre, ore 17
Conegliano-Uyba, Casalmaggiore-Bergamo (giovedì 15, 20.30), Firenze-Modena, Novara Scandicci (venerdì 9, 20.30), Club Italia-Montichiari (giovedì 8, 15.00), Bolzano-Monza (sabato 10, 20.30).





Igor Mutinari
pubblicato il: 04/12/2016



Mastini biancorossi sconfitti nel big-match
BUSTO ARSIZIO - La Busto Pallanuoto Renault Paglini cede il passo allo Sport Time Osio. Dopo cinq...
Uyba impresa sfiorata: la capolista Conegliano passa al tie-break
BUSTO ARSIZIO - Una coriacea Unet Yamamay lotta fino al tie break contro la capolista Conegliano ...

www.informazioneonline.it Tutti i diritti riservati
"l'Inform@zione on line" è un marchio di GMC editore di Marcora Gianluigi & C. s.n.c. via Bellingera 4 - 21052 Busto Arsizio (VA) - Tel. +39 0331 323633 - Fax +39 0331 321300 - P.Iva/C.F. 01198110122
Reg. Tribunale di Busto Arsizio n. 02/2011 del 28.3.2011 - Direttore responsabile: Gianluigi Marcora